Introduzione

Voglia di sfoglia…manca la voglia di fare la sfoglia…e allora prendi tre sfoglie pronte…prepari due creme…un po di fantasia…e la Millefoglie Pelandrona è pronta…con chantilly ai Marrons glacès e chantilly allo zabaione…non sarà certamente come una sfoglia home made ma l’abbinamento è proprio da “coccole”…dolci coccole in queste prime fredde giornate d’inverno…

Materiali: 2 sac á poche e puntali.
Tempo: 1.30 ore più il riposo di una delle creme.
Dosi: per un dolce da cm. 20x20xh8
Porzioni: 8/10 persone (ma dipende dalle persone)
Difficoltà (da 1 a 5): 2

il dolce è composto da:
* Sfoglia;
* Chantilly allo zabaione;
* Chantilly ai Marrons glacés

Sfoglia

Ingredienti

  • 3 sfoglie rettangolari pronte ( io ho usato pasta sfoglia congelata, decongelandola in frigorifero)

Procedimento

Aprire le sfoglie e bucherellare con l’apposito rullo o usando i rebbi di una forchetta; cuocere in forno pre riscaldato a 170/175°C posizionando sopra alla sfoglia un foglio di carta forno ed una teglia che faccia da peso per evitare che la sfoglia si gonfi troppo (io ho fatto prendere calore alle sfoglie, ho poi messo un foglio di carta forno sulla sfoglia è posizionato, alternandone uno sopra ed uno sotto alla sfoglia, dei tubi in acciaio inox costruiti ad hoc per creare una sfoglia ondulata). A raffreddamento avvenuto, rifilare bene le sfoglie usando un coltello seghettato.

Chantilly ai Marrons Glacés

Ingredienti

  • 350 g di panna;
  • 182 g di pasta di marrons glacès;
  • 42 g di purea di castagne.

Procedimento

Scaldare la panna, aggiungere la pasta di marrons glacès e la purea di castagne e miscelare con un mixer ad immersione sino ad ottenere una consistenza liscia ed omogenea, coprire con pellicola e lasciar riposare in frigorifero per 12 ore. Montare la chantilly ai marrons glacès e inserire in una sac á poche con bocchetta liscia.

Chantilly allo zabaione

Ingredienti

  • 87,5 g di zucchero;
  • 62,5 g di tuorli;
  • 8 g di amido di riso;
  • 8 g di amido di mais;
  • 100 g di Marsala;
  • 25 g di moscato;
  • Panna a pari peso della crema (circa 290 g).

Procedimento

Portare il Marsala e il Moscato a bollore e nel frattempo, in un contenitore montare i tuorli con lo zucchero; unire gli amidi e poi unire il tutto al vino in ebollizione fino a quando si addenserà; ci vorrà poco tempo. Preparare una teglia larga e piatta disponendoci sopra della pellicola che uscirà dai bordi, rovesciare la crema in modo che rimanga larga, chiudere la pellicola e cercare di raffreddare il prima possibile mettendo anche del ghiaccio sotto la teglia. Porre poi in frigo fino a completo raffreddamento. Toglierla dal frigo bella fredda,montarla con la frusta (non “monterà”!ma prenderà aria) e montare la panna non troppo soda; unirla alla crema di zabaione. (La ricetta prevede ora di aggiungere alla crema pari peso di panna montata. Più vi piace il sapore dello zabaione e meno peso di panna dovete aggiungere. Si può montare tutto insieme o montare prima la crema e dopo la panna).

Montaggio e finitura

Cuocere le tre sfoglie dopo averle bucherellate con l’apposito rullo o con i rebbi di una forchetta; cuocere normalmente o, come ho fatto io mettendo sopra e sotto la sfoglia, fasciata da due fogli di carta forno, dei tubi in acciaio inox per dare una forma ondulata; cuocere a 175°C sino a colorazione; sciogliere un po’ di burro di cacao, mentre la sfoglia si raffredda, e spennellare “sopra” il primo strato, “sopra e sotto” il secondo e solo “sotto” il terzo; posizionare il primo strato sul piatto di servizio; riempire con sfere alternate delle due creme; posizionare il secondo strato e ripetere la farcitura; chiudere con l’ultimo strato e decorare a piacere.